VERBA VOLANT- FACTA MANENT - Massaggi a Milano

Utenti registrati: 25058 - Utenti online: 268

ARTICOLI

VERBA VOLANT- FACTA MANENT

Relazioni umane - 27/11/19 - Autore: icsuntleones -

...si dice, non tutti,  che un uomo vale quanto la sua parola: a mio avviso questo non è un semplice luogo comune, ma una importante verità che è il sintomo eclatante di un forte malessere della nostra società. Oggi si fa uso ed abuso della parola per discutere, per rafforzare le proprie opinioni e per assicurare i nostri interlocutori di un fatto o di un contratto. Oppure, semplicemente per conservare la loro considerazione, quindi un vantaggio o beneficio qualunque, cui si è interessati !
Ma quante volte questa  parola corrisponde ad una reale intenzione , a un reale sentimento messo in pratica, o al verificarsi delle premesse o promesse?
Poche, sempre più scarse. Oggi, la parola data, la si usa spesso come deterrente per tutte le contrattazioni: politiche, economiche e di relazione: spesso anche di natura affettiva e o amorosa. Ma, nell’attualità della nostra vita, pare che la parola sia diventata un valore vuoto e privo di qualsiasi contenuto. Non è raro nei discorsi sentirsi affermare alcune decise valutazioni per poi constatare che esse vengono regolarmente disattese.

In politica poi tale è diventata la regola sia nel dibattito che nella programmazione. Le idee e le parole che ne seguono di conseguenza sono solo strumenti di semplice anestesia sociale che servono a tenere buoni i pazienti-elettori durante l’operazione di prelievo della loro fiducia. Sfiducia negli uomini? Alquanto, perché ogni qual volta si devono prendere decisioni che comprendono un investimento a lungo termine qual è quello del benessere generale, si sceglie spesso l’incasso immediato presunto: ossia il posto, la licenza, il favore irraggiungibile con i mezzi leciti.
Non a torto Arthur Schopenhauer ripeteva che “gli uomini mutano sentimenti e comportamenti con la stessa rapidità con cui modificano i loro interessi”. Con questi atteggiamenti non facciamo altro che incentivare un sistema sballato, sul quale nessuno può poggiarsi o ritrovarsi, e nel quale ben presto i nostri figli o nipoti che siano, dovranno confrontarsi con situazioni kafkiane, con l’incertezza dei rapporti, con l’uomo,  o donna, lupo dell’altro uomo, con l’inaffidabilità di qualsiasi progetto o idea di progresso; in definitiva con l’avvenire.
In ogni situazione che si rispetti e che possa avere un minimo di speranza e di benessere, ci deve essere sopra ogni cosa l’osservanza del rispetto , del valore, delle parole. 
L’ Unico modo per dare un valore, una credibilità, è che ad esse seguano fatti concreti. Un agire, un’azione che le rispecchia, le denota, le concretizza...

 

ALTRI ARTICOLI CHE TI POTREBBERO INTERESSARE

Relazioni umane - 05/04/15
Autore: maidee52
Piace a - Commenti: 16
Ho sempre amato viaggiare. I primi viaggi erano, naturalmente, sulle ali della fantasia, quando bambino passavo ore a leggere rom
Relazioni umane - 16/04/15
Autore: evamassagi
Piace a - Commenti: 20
Da molto piccoli i bebè sono capaci di riconoscere l'odore di sua madre. .. Se una donna si lava non un petto e l'a
Non perdere l'occasione per visitare tutti i nostri siti: Massaggi a Milano, Massaggi in Brianza, Massaggi a Torino