RICORDATI DI ESSERE FELICE... ❤ - Massaggi a Milano

Utenti registrati: 24275 - Utenti online: 319

ARTICOLI

RICORDATI DI ESSERE FELICE... ❤

Relazioni umane - 31/01/17 - Autore: Chantalcertosa -
Un discepolo chiese ad un Maestro "Maestro come mai non sono ancora felice?"- "Perché sei ancora giovane, e perché ancora stai rincorrendo la felicità.La felicità non può essere cercata, non si può andare alla ricerca della felicità. La felicità è un derivato, è una conseguenza naturale".

Verissimo: se ne fai uno scopo, non la troverai mai, ti sfuggirà sempre. E invece arriva silenziosamente, arriva come un sussurro, arriva come la tua ombra.
Quando sei totalmente assorto in qualcosa e non pensi assolutamente alla felicità... eccola!
Quando invece ci pensi, non c'è mai: è molto timida.
Quando ti guardi attorno scompare; quando cominci a pensare: Sono felice o no? Non lo sei.
Un uomo felice non pensa mai alla felicità: è talmente felice,
come potrebbe pensare alla felicità?
Solo un uomo infelice pensa alla felicità e, pensandoci, diventa ancora più infelice."

Qualche anno fa mi hanno raccontato una storia e voglio condividerla con voi.
Un cane adulto vide un cucciolo che rincorreva la propria coda e gli chiese: "Perché stai correndo dietro alla tua coda?" E il cagnolino rispose: "Ho scoperto i segreti della filosofia, ho risolto i problemi dell'universo che nessun cane prima di me aveva affrontato nel modo giusto: Ho imparato che la felicità è una cosa importante per un cane e che la felicità si trova nella mia coda. Ecco perché la sto rincorrendo, e quando l'avrò afferrata possiederò la felicità".
Il vecchio cane rispose: "Figliolo, anch'io ho considerato i problemi dell'universo, per quanto potevo, e mi sono fatto delle opinioni. Anch'io ho scoperto che la felicità è una bella cosa per un cane e che la felicità è nella mia coda, ma ho anche notato che quando mi occupo delle mie cose... mi viene dietro, mi segue sempre e non ho bisogno di rincorrerla".
 

Ascolta ciò che dice il vecchio cane...

Mi piacerebbe che, travolti dalle nostre frenetiche vite, ricordassimo che essere felici non è avere un cielo senza tempeste, una strada senza incidenti stradali, lavoro senza fatica, relazioni senza delusioni. Essere felici è trovare forza nel perdono, speranza nelle battaglie, sicurezza sul palcoscenico della paura, amore nei disaccordi.
Essere felici non è solo apprezzare il sorriso, ma anche riflettere sulla tristezza. Non è solo celebrare i successi, ma apprendere lezioni dai fallimenti.
Essere felici è smettere di sentirsi vittima dei problemi e diventare attore della propria storia.

Chantal â¤â¤â¤